Don Agostino Tambutto

Don Agostino TambuttoAmante della pietra e della terra, lavoratore infaticabile, di lui fu detto che viveva con la testa in cielo e i piedi sulla terra; il Parroco si distinse per umiltà, dignità sacerdotale, assidua attività nei campi alternata a preghiera e a letture spirituali. Uomo di grandi idee, con pochissimi mezzi egli seppe realizzare opere grandiose. In cinquantasei anni di vita pastorale a Cerendero, Don Agostino Tambutto (1862-1947), nativo del luogo, si dedicò con generosità, tenacia e risolutezza alla costruzione della Chiesa di San Rufino, alla quale prese attivamente parte con un dinamismo ispirato che attingeva da una speranza ferma e fiduciosa. In riconoscimento del suo instancabile operare, con decreto 31 agosto 1944 Don Tambutto ricevette l’onorificenza di Arciprete ad personam dal Cardinal Boetto.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: